Osservatorio nazionale sulla disabilità: apre il nuovo triennio

schermata sito web dell'OsservatorioGiunge al terzo mandato l’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità (OND), l’organismo consultivo e di supporto tecnico-scientifico per l’elaborazione delle politiche nazionali in materia di disabilità.
L’Osservatorio non è di natura permanente e il suo mandato dura in carica tre anni.
Istituito con la legge di ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, l’Osservatorio ha sede in Roma, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la sua attività è disciplinata dal Decreto 6 luglio 2010 , n. 167, Regolamento recante disciplina dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, ai sensi dell’articolo 3 della legge 3 marzo 2009, n. 18.
Gli ultimi passaggi formali sono stati scanditi a settembre, con la registrazione del Decreto ministeriale che ne attesta la sua ricostituzione e composizione, quindi l’11 ottobre, con l’insediamento ufficiale dell’Osservatorio.
All’interno di tale organismo operano anche un Comitato tecnico-scientifico, con finalità di analisi ed indirizzo scientifico in relazione alle attività ed ai compiti dell’Osservatorio,
ed alcuni Gruppi di lavoro per l’approfondimento di particolari tematiche.
Al termine del primo triennio di attività, dal 2011 al 2013, l’Osservatorio aveva elaborato il primo Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità. Il testo era stato approvato dal Consiglio dei ministri del 27 settembre 2013 ed adottato con Decreto del Presidente della Repubblica 4 ottobre 2013.
Più recentemente, al termine del secondo triennio, dal 2014 al 2016, l’Osservatorio ha prodotto il secondo Programma di azione biennale. Il testo è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il 2 ottobre 2017 e sarà adottato con un Decreto del Presidente della Repubblica.

Per aggiornamenti e approfondimenti si rimanda il lettore interessato al sito ufficiale: www.osservatoriodisabilita.it

Il lavoro di studio ed analisi che svolge l’Osservatorio, con una panoramica su tutto il territorio nazionale, è di rilevanza centrale per il monitoraggio e l’attuazione dei principi sanciti dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità in Italia.
Pertanto il “Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità” va considerato come uno strumento fondamentale di indirizzo ed informazione per tutti i soggetti interessati, le istituzioni, i politici e i decisori.

In relazione alle criticità di fruizione di spazi, edifici o servizi causate dalla presenza di barriere architettoniche o senso percettive, si evidenzia che la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità e i due Programmi di azione biennale riconoscono all’Accessibilità dello spazio costruito e dei servizi la valenza di prerequisito fondamentale per la piena attuazione dei diritti di cittadinanza ed inclusione delle persone con disabilità.
Concludiamo riportando un’affermazione estratta dal capitolo 2 del secondo programma di azione. “L’accessibilità è un tema ubiquitario e trasversale a tutto il Programma d’Azione, principio chiave per sostenere processi inclusivi e la piena partecipazione delle Persone con Disabilità” .

Salva

Salva

Salva